Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2016

Referendum Brexit: la storia non si ferma, né per l'Uk né per l'Europa

Con il Brexit pare che nel Regno Unito abbia vinto la democrazia. Nel bene come nel male. Nonostante il terrorismo mediatico e finanziario sul rischio Brexit. Nonostante l'omicidio della deputata laburista Jo Cox commesso da un fascistoide britannico.

Ora ci sono 2-3 anni di percorso per confermare questa scelta. Borse e mercati non sono contenti ma non è solo questo il problema. Altri Paesi europei potrebbero chiedere un referendum per uscire. Da noi leghisti e estrema destra ricominceranno a soffiare sul fuoco, dall'alto dei loro proclami sgonfi di progettualità.


Brexit: gli effetti nel Regno Unito e nell'Europa
Ma anche nello stesso Regno Unito le cose si complicano. Innanzitutto Cameron sta affermando che a ottobre ci sarà un nuovo primo ministro. Non quindi nuove elezioni ma un avvicendamento. Probabilmente sarà l'ex sindaco di Londra Boris Johnson, che ha puntato tutto sull'euroscetticismo. Cosa che fece lo stesso Cameron, salvo poi realizzare un accordo con…